fbpx

Oggi vi parleremo di quelle che riteniamo essere le principali qualità e caratteristiche fondamentali per un agente immobiliare. Sebbene acquirenti e venditori abbiano maggiori possibilità di accesso alle informazioni sul mercato immobiliare di quanto sia successo prima nella storia, essi hanno ancora bisogno di un professionista immobiliare che contribuisca a guidarli attraverso il processo di vendita, acquisto o affitto. A prescindere di quale metodo usino le persone per trovare l’agente immobiliare a cui poi affideranno la vendita o l’acquisto della propria casa, esse continueranno a lavorare con l’agente che possiede le capacità e le qualità che ritengono più importanti, dalle quali un professionista del settore di certo non può prescindere.

Ma quali competenze e qualità sono più importanti? Secondo noi, quelle che di anno in anno saranno sempre più indispensabili sono comprese in 6 gruppi. Ecco a voi quali sono le maggiori qualità dell’agente immobiliare per riuscire al meglio nel proprio lavoro!

Quali sono le principali qualità dell’agente immobiliare?

 

1. Onestà e integrità, ovvero una dedizione sincera alle persone

Acquirenti e venditori vogliono avere a che fare con qualcuno di cui fidarsi, qualcuno che abbia a cuore gli interessi dei propri clienti. Conoscere il mercato immobiliare della propria zona non è più sufficiente per conquistare la piena fiducia delle persone. Onestà e integrità saranno doti fondamentali per costruire la fiducia dei clienti durante l’intero corso delle operazioni di compravendita, consentendo agli agenti immobiliari di sviluppare un rapporto duraturo con loro.

Pensaci un’attimo.

Quello dell’agente immobiliare è vero e proprio ruolo sociale, ed è anche molto importante. D’altronde l’acquisto di una casa rappresenta, per la maggior parte delle persone, il coronamento di una vita, oltre che l’investimento dei propri risparmi. Essere agenti immobiliari significa volere il meglio per le persone, significa guidarle nel processo d’acquisto per raggiungere la felicità del cliente tramite l’acquisto dell’immobile dei loro sogni o tramite la ricerca del migliore inquilino per il loro appartamento.

 

2. Reputazione

In quanto professionista, la tua reputazione è il tuo biglietto da visita non solo sul territorio nazionale, ma addirittura in tutto il mondo ora che il web ha abbattuto qualsiasi tipo di barriera o confine. È per questo che quando i potenziali clienti si rivolgono a voi, potete essere sicuri che siano consapevoli del livello di servizio che fornite. Se la vostra reputazione online è abbastanza autorevole, si saranno già creati un’idea su di voi, sul vostro modus operandi oltre che sui valori alla base di esso. Di questo parliamo già in molti dei nostri articoli.

In un contesto di mercato in cui la presenza online è ormai data per scontata ed il personal branding è relativamente più facile da gestire, è la cura dei particolari a fare la differenza. Assicuratevi, per esempio, che la vostra reputazione rimanga immacolata continuando a fornire un ottimo servizio ai vostri clienti prima, durante e dopo la vendita. Superate le loro aspettative.

Il web è conversazione e sui forum immobiliari sono molti i commenti che circolano riguardo l’operato degli agenti immobiliari. Fai in modo che i commenti associati al tuo nome siano sempre positivi grazie ad un operato offline impeccabile e sii sempre pronto a rispondere convincentemente in caso di cattive recensioni.

Come tenere d’occhio tutto ciò? Oltre a creare il tuo profilo WeAgentz, puoi impostare un Google Alert con il tuo nome, in modo da sapere sempre se qualcuno sta parlando di te online.

 

3. Conoscenze, competenze ed aggiornamento continuo!

Conoscenze e compentenze sono dei capisaldi fra le qualità dell’agente immobiliare! Acquirenti e venditori vogliono che il loro agente immobiliare sia in grado di capire precisamente ogni sfaccettatura del mercato immobiliare e che possa renderli partecipi di tutto ciò cui passo passo vanno incontro. Sembra ovvio, non è vero?

Quella dell’agente immobiliare è una professione profondamente intrecciata con il personal branding e la disciplina del marketing che sono entrambi in continua evoluzione grazie alle nuove pratiche abilitate dal web e dai social media. Quindi è fondamentale mantenersi costantemente aggiornati con case study e best practices, in modo per gestire al meglio la propria presenza online e fare in modo che i potenziali clienti percepiscano il valore del tuo brand nel modo migliore possibile.

Internet potrebbe essere in grado di dare informazioni ai clienti circa il valore della propria casa e suggerimenti per ottenere una pre-approvazione di un eventuale mutuo, ma manca quel tocco personale che può provenire soltanto dall’esperienza di un professionista: conoscenza del mercato, delle quotazioni immobiliari della zona, delle norme catastali e urbanistiche, degli aspetti legali e gli adempimenti da compiere, che si tratti di compravendite o locazioni.

 

4. Reattività

Nell’era della messaggistica istantanea e degli smartphone, col passare degli anni ci abituiamo sempre più ad avere una risposta rapida o immediata alle nostre domande e ai nostri problemi. Potrebbe non essere necessario rispondere alle questioni poste dai clienti in pochi secondi, ma è comunque buona regola rispondere entro poche ore o un giorno al massimo, a seconda della situazione. I chatbot nascono proprio per questo.

A seconda del livello di complessità e di intelligenza artificiale dietro di esso, i chatbot ti permettono di mantenere vere e proprie conversazioni con i tuoi clienti 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Potrebbero rappresentare un’ottima soluzione nel caso in cui tu sia, tendenzialmente, molto occupato durante il giorno e voglia comunque mantenere un canale interattivo con i potenziali clienti.

Ad oggi lo sviluppo dei chatbot ha un costo relativamente basso, ma un’alternativa completamente gratuita, anche se non dello stesso valore, è rappresentata  dagli auto-responder. Facebook, per esempio, premia le pagine che rispondono in maniera istantanea con un badge apposito, che stimola il contatto da parte dell’utente. Impostare sui tuoi canali principali, come email, social media, telefono, un semplice auto-responder o messaggio automatico, dimostra che vi preoccupate dei vostri clienti e che vi prendete cura di ogni richiesta anche se in quel momento non ne avete il tempo.

 

5. Abilità comunicative

Strettamente collegata alla reattività, ci sono le abilità comunicative di un agente immobiliare. Impostare un auto-responder, infatti, è del tutto inutile se poi il messaggio che veicolate è ambiguo o dalla verve scialba e polemica. Gli agenti immobiliari dotati di grande capacità di comunicazione non solo fanno sì che le persone intorno a loro si sentano importanti, ma sono anche in grado di comunicare con i loro clienti in base alle loro preferenze. Ma per approfondire e sviluppare aspetti come questo, un semplice articolo non basta, e noi lo sappiamo bene. Per questo rimandiamo a discipline come la PNL e la comunicazione d’impresa. Quello su cui ci vorremo concentrare in questa sede, al di là di aspetti totalmente soggettivi e dipendenti dalle scelte strategiche riguardo al vostro brand come tono di voce e lessico, è la modalità di veicolare il proprio messaggio.

Spesso, infatti, a fare la differenza non è tanto il messaggio in sé, quanto il canale tramite il quale esso viene veicolato. Ad esempio, i clienti più giovani (i cosiddetti “Millennials”) potrebbero preferire mezzi di comunicazione testuali come i social network, mentre i clienti più attempati preferiscono solitamente la classica telefonata. Per saperlo con certezza non ci resta che chiedere direttamente ai clienti le proprie preferenze di contatto, se non abbiamo la possibilità di capirlo in altro modo. Quando si riesce comunicare bene con le persone, queste amano lavorare con voi e probabilmente vi consiglieranno ai loro familiari e amici.

 

6. Solidità mentale

Non sempre le cose vanno come dovrebbero. Clienti che danno noie e chiamano giorno e notte, concorrenti locali che fanno mosse poco ortodosse per destabilizzare la nostra credibilità, il difficile e spesso frustrante rapporto con le istituzioni, oltre a tante altre situazioni che conoscerai meglio di me.

Se a tutto questo aggiungiamo l’incertezza con cui ogni giorno gli agenti immobiliari operano, e di cui spesso le persone comuni non si rendono neanche conto, è facile in certi frangenti demoralizzarsi.

Mantenere calma e sangue freddo, cercando di non farsi influenzare personalmente da certi avvenimenti professionali è fondamentale non solo per la longevità della propria professione e per il piacere di esercitarla, ma anche per la propria salute.

Molto spesso sono stress e pressione, più che i risultati, ad allontanare agenti dalla professione. Quindi pensiamo a lungo termine e cerchiamo di mettere un solido schermo tra critiche inconcludenti, preziose osservazioni, vita professionale e vita privata. Non importa quante volte fallisci, ma quante volte cadi e ti rialzi avendo imparato qualcosa di nuovo.

Un cliente percepisce immediatamente di che pasta è fatto l’agente a cui si è rivolto. Tanto più la solidità mentale dell’agente è alta, tanto maggiore sarà la fiducia del cliente in voi. Soprattutto nei momenti più difficili delle trattative. Preservare la propria solidità mentale per essere più lucidi nei momenti decisivi è fondamentale. Inoltre dall’impressione che il cliente ha di voi fino al passaparola verso altri potenziali clienti, il passo è breve!

FONTE: Weagentz.com