fbpx

LE LIBRERIE ICONA DEL DESIGN PER CAMBIARE IL LOOK DEL SOGGIORNO

Bentrovati nel blog di EDILservice Barletta! Oggi parliamo di librerie e design!

Alta, bassa, lineare, scultorea, bifacciale, autoportante. Pensata per contenere esclusivamente libri, come suggerisce la sua funzione primaria, o rifinita con altri arredi e complementi, dalle luci regolabili alle ribalte ad uso scrittorio fino alle teche per esporre oggetti da collezione. La libreria, elemento fondamentale dell’ambiente domestico, spesso centro nevralgico della zona living, è un arredo con un enorme potenziale espressivo che i designer hanno declinato e continuano a declinare in molteplici versioni. E la dimostrazione sta anche in questi cinque esemplari: cinque pezzi chiave della storia dell’arredamento che sono molto di più di un mobile puramente funzionale e che da soli possono cambiare il look del soggiorno.

Infinito di Cassina

Disegnata tra il 1956 e 1957 da Franco Albini e Franca Helg, Infinito è una libreria estremamente flessibile, combinabile all’infinito, collocabile a parete o al centro della stanza come elemento divisorio.

Non richiede ancoraggi a parete ed è per questo utilizzabile su entrambe le facciate per ospitare libri o prestarsi ad altre soluzioni di contenimento e ha montanti regolabili fissati a pressione fra il pavimento e il soffitto. È rieditata da Cassina nelle finiture in frassino naturale, frassino tinto nero o noce canaletto.

Albero di Poltrona Frau

Alla fine degli anni Cinquanta Gianfranco Frattini immagina Albero come una libreria da centro “terra-soffitto”.

Prodotta da Poltrona Frau ha una struttura che si distingue da un lato per il complesso lavoro di ebanisteria e dall’altro per l’utilizzo sculturale, come elemento cardine di uno spazio.

Sul pilone dentato inferiore sono incisi a laser la firma del designer e il logo dell’azienda.

Carlton di Memphis Milano

Più che una libreria o un mobile divisorio, Carlton è una vera e propria scultura.

Un totem nato nel 1981 dalla creatività di Ettore Sottsass e da allora simbolo per eccellenza dell’intera produzione del gruppo Memphis, il collettivo fondato dallo stesso Sottsass.

Wall System di Poliform

Wall System è un sistema che Poliform produce dal 1980. Rispetto al passato, oggi è un contenitore più eclettico: una serie di elementi ampliano infatti la funzionalità della libreria, come le ante battenti, scorrevoli o a ribalta con cui creare anche angoli bar o home office, le vetrine e le teche dietro cui esporre opere d’arte, ceramiche e cristalleria, i cassetti e i portali tv, i sistemi di illuminazione.

Permette infinite possibilità progettuali anche grazie alle diverse misure e alle finiture disponibili.

Bookworm di Kartell

Bookworm è uno dei prodotti più iconici di Kartell: una libreria flessibile, dalle linee inconfondibili e l’appeal intramontabile, nata dall’incontro tra la creatività di Ron Arad e le competenze tecnologiche dell’azienda.

Disponibile in tre diverse lunghezze, è segnata da una serie di supporti ferma libro e unisce flessibilità ed alta resistenza permettendo un carico di circa 10 kg per ogni supporto.

Compare Listings

Titolo Prezzo Stato Tipo Area Scopo Camere da letto Bagni