fbpx

COMPRARE O AFFITTARE CASA: COSA È MEGLIO?

Bentrovati nel blog di EDILservice Barletta! Oggi parliamo di case! Comprare o affittare?

Ovviamente, dipende dalla situazione personale ed economica di ognuno, ma ci sono senz’altro fattori obiettivi da prendere in considerazione, quali i canoni d’affitto spesso altissimi e i tassi di interesse sui mutui casa in aumento.

Vediamo vantaggi e svantaggi delle due opzioni a confronto.

I vantaggi dell’affitto e dell’acquisto

Acquistare un appartamento offre l’indubbio vantaggio di dare una certa sicurezza e stabilità: si paga per qualcosa di cui si diventerà proprietari e che nel momento del bisogno si potrebbe rivendere guadagnando.

Viceversa, l’affitto dà la libertà di cambiare sistemazione – metratura, quartiere o città – quando lo si desidera e costituisce la soluzione ottimale per chi non vuole stabilirsi definitivamente in un posto, o anche per chi deve spostarsi di frequente per ragioni di studio o di lavoro.

I contro dell’affitto e dell’acquisto

Gli svantaggi dell’affitto invece sono evidenti: si tratta di una spesa e non di un investimento.

Anche l’acquisto però presenta dei contro.

Innanzitutto si tratta di un impegno a lungo termine, in quanto il mutuo legherà l’acquirente a quella casa per tutta la sua durata.

Dal punto di vista economico, l’acquisto presuppone un budget iniziale che non è sempre disponibile e di conseguenza sarà necessario ricorrere a un mutuo bancarioper ottenerlo occorre avere una situazione reddituale stabile, in quanto le banche chiedono prova di un reddito continuativo come garanzia per la concessione del mutuo.

In più, esse raramente concedono il 100%, ma spesso il mutuo arriva a coprire un massimo dell’80% dell’importo necessario: occorre quindi aver risparmiato almeno il 20% della cifra necessaria all’acquisto, oltre alla cifra per le spese burocratiche e notarili.

Conviene comprare casa nel 2022?

Gli italiani credono ancora nell’investimento immobiliare: l’acquisto di una casa è talmente importante che secondo gli ultimi dati ben il 79% ha almeno una casa di proprietà.

Naturalmente, affinché l’acquisto sia un buon affare e sia una scelta davvero conveniente, occorre tenere presente diversi aspetti:

  • conoscere lo stato del mercato immobiliare di riferimento, i prezzi medi degli affitti in un dato contesto valutando se per esempio le rate di mutuo risulterebbero inferiori;
  • informarsi sui tassi di mutuo fisso o variabile dei diversi istituti di credito per scegliere quello più conveniente;
  • considerare la conformità urbanistica, ovvero la corrispondenza di tutte le porzioni dell’immobile agli atti e ai titoli edilizi che hanno dato l’autorizzazione alla realizzazione della casa;
  • prendere in considerazione la possibilità di usufruire degli incentivi sui lavori di ristrutturazione messi a disposizione dal Governo;
  • accertarsi della presenza delle caratteristiche ecosostenibili nell’edificio, in modo da ridurre gli sprechi energetici e diminuire l’impatto ambientale.

In caso sussistano tali elementi favorevoli e qualora si disponga di un risparmio oppure di una buona situazione lavorativa che permetta di stipulare un mutuo conveniente, è senz’altro consigliabile acquistare casa.

Compare Listings

Titolo Prezzo Stato Tipo Area Scopo Camere da letto Bagni